Il progetto

 
Gemme vuol far tornare a parlare le parole; lo fa mettendo al centro 24 parole di uso comune che hanno perso progressivamente senso, sono state svuotate del loro significato stratificato e preciso e hanno acquisito patinature vacue, insignificanti e soprattutto perennemente ondivaghe: parole da curare.

Gemme nasce per restituire le parole alle persone, per uscire dall’uso strumentale di una lingua che ci deruba della nostra capacità di leggere il mondo, di trasformarlo e di abitarlo: in questo senso le parole possono curarci.

Gemme interpella 24 autori, chiede loro di aprire un dialogo raccontando quello che hanno studiato e pensato negli anni. Queste 24 voci diventano 24 lezioni e 24 libri.

Gemme si rivolge a un pubblico di non specialisti, vasto ma interessato a temi precisi e disposto ad approfondire. Le scelte stilistiche, il linguaggio, la concisione, la capacità di coinvolgere chi ascolta sono pensati per accompagnare anche i meno esperti nella riscoperta di ciascuna parola.

Gemme è un progetto linguistico di Rosenberg & Sellier, la storica casa editrice torinese che ha fatto di cura e competenza le sue cifre distintive e che oggi interpreta il desiderio di innovazione immaginando un nuovo ruolo per libri, letture e parole.