Gli autori e le autrici

Gli autori e le autrici delle GEMME sono “gente che sa molto e che sa parlare a chi sa poco”.
Pur provenendo da tradizioni culturali differenti condividono tra loro l’autorevolezza e il desiderio di trasmettere con fiducia ciò che hanno elaborato negli anni.

MARIA LUISA ALTIERI BIAGI
Parola

Linguista.

Ha scritto questa GEMMA per raccontare quanto la parola sia decisiva per dare forma al pensiero e all’immaginazione.
AMOS LUZZATTO
Vita

Classe 1928, medico e scrittore.

Ha scritto questa GEMMA per interrogarsi sul posto dell’umanità nel mondo e sulle grandi questioni bioetiche.
LUISA MURARO
Autorità

Vivere senza autorità ci espone alla strapotenza dei fantasmi evocati dalla casualità di una convivenza senza vincoli simbolici e senza scambi umani, la convivenza riducendosi di conseguenza a un vivere in una società di mostri.
Autorità senza monumenti, 1994
ROBERTO REPOLE
Dono

Siamo esseri fatti con la terra, con il fango, a cui è stato tuttavia fatto il dono del soffio della vita. E, con questo soffio, la carezza di una promessa di eternità, che questa terra, però, non potrà mai soddisfare fino in fondo.
Il gusto del pensiero, 2009
CHIARA SARACENO
Eredità

Tratti somatici, storie familiari, modelli culturali, tradizioni, saperi - sono tante le cose che si ereditano, non solo beni materiali. Riconoscere l'eredità ricevuta e superarla trasformandola è il compito di ogni generazione, in famiglia e in società.
Intervista, 2012
STEFANO LEVI DELLA TORRE
Amore

L'amore è cieco perché è arbitrario e singolare, la giustizia è cieca per non essere né arbitraria né singolare. Nell'iconografia tradizionale, amore e giustizia sono entrambi bendati ma la loro benda ha significati esattamente opposti.
Zone di turbolenza, 2003
ANDREA SEGRÈ
Spreco

Eppure lo spreco, ciò che si getta via, in parte può essere utile, almeno per qualcuno: una manna dal cielo.
Lezioni di ecostile, 2010
STEFANO ZAMAGNI
Mercato

Non possiamo pensare al mercato come a una istituzione fissa e immutabile nel tempo, questo è l'errore del liberismo; né come al "male necessario" come vuole lo Statalismo.
Intervista a Una città, 1995
PIERO CODA
Domanda

Si tratta dunque... di far venire alla parola in forma consapevole e critica il significato di quanto già si vive nella fede.
Dio che dice amore, 2007
FRANCESCO POLI
Immagine

Il rapporto tra l'immagine proiettata e la realtà sottolinea la sensorializzazione fisica dell'immagine.
Intervento al Festival della Mente di Sarzana, 2011
GUSTAVO ZAGREBELSKY
Politica

Etica pubblica e convivenza politica sono sotto molti aspetti interdipendenti. Il modo d'intendere la prima si riflette sul modo d'intendere la seconda, e così anche al rovescio.
Contro l'etica della verità, 2008